Quanto si risparmia con la lavastoviglie? | AllNewz.it
domenica , 24 marzo 2019
Home / Casa e Ambiente / Quanto si risparmia con la lavastoviglie?
lavastoviglie

Quanto si risparmia con la lavastoviglie?

In questa breve guida tratteremo l’argomento del risparmio. Valuteremo se conviene utilizzare una lavastoviglie per lavare i piatti permettendovi di risparmiare sulla vostra bolletta oppure se la cosa migliore è lavarli a mano.
Ovviamente più la lavastoviglie è di ultima generazione e meno consuma, infatti si consumeranno più litri d’acqua lavando i piatti e le pentole a mano, invece che con un carico in lavastoviglie.
Possiamo rendere tutto più chiaro con un esempio. Lavassimo piatti a mano per dodici persone consumeremmo 103 litri d’acqua mentre con la lavastoviglie ne useremmo solo quindici.
Se la classe energetica dell’elettro domestico raggiunge l’attestazione A+, A++ oppure A+++ e oltre consumerà ancora meno, sui 7 litri e parlando in termini di energia elettrica almeno il 30% in meno rispetto a quelle di classe A.
Per risparmiare però è necessario seguire alcuni accorgimenti molto importanti come il prelavaggio a mano che si è abituati a fare per evitare che i piatti rimangano sporchi o rimangano residui di cibo nei filtri della lavastoviglie, ma non c’è da preoccuparsi perché sarà possibile pulire la lavastoviglie dai residui di cibo anche con una spazzola apposita.
Per massimizzare l’efficienza dell’elettrodomestico e favorire lavaggi ottimali è consigliato mettere del sale all’interno del filtro per evitare la formazione di calcare. Inoltre bisogna assicurarsi, prima di azionare la lavastoviglie, che sia bella carica altrimenti il risparmio non sarà davvero consistente. Provate ad evitare anche l’asciugatura con aria calda alla fine del lavaggio limitandovi solamente ad aprire lo sportello della lavastoviglie per risparmiare così fino al 45% sull’energia elettrica.
Con una lavastoviglie con una classe energetica alta il risparmio sarà anche sul detersivo, bisognerà solo ricordarsi di inserirne meno nell’apposita fessura. Il consiglio è di ridurre il detersivo anche perché i residui espulsi dalla lavastoviglie sono molto inquinanti per i nostri mari.

Quindi in poche parole il lavaggio dei piatti in lavastoviglie è molto più conveniente del lavaggio a mano e porta ad un risparmio notevole sulla bolletta di luce e gas e meno consumo di acqua, ma solamente se la lavastoviglie viene fatta funzionare a pieno carico altrimenti si consiglia il lavaggio a mano. Se in casa sono presenti solo due persone è opportuno lavare a mano ma con qualche piccolo accorgimento. Per non consumare più di sessanta litri per lavaggio è indicato insaponare tutti i piatti a rubinetto chiuso, intingendo la spugna in una bacinella con all’interno acqua insaponata. L’acqua corrente dovrà essere utilizzata solo per il risciacquo, così da consumare solo venti litri e non il triplo.
Una lavastoviglie è consigliata a chi vive all’interno di un nucleo familiare numeroso perché converrebbe sia in termini di risparmio energetico che di tempo.

Check Also

Guida alle porte blindate: come sceglierle e cosa fare in caso di guasto

Una delle vie di accesso preferite scelte dai ladri è proprio la porta. Sembra scontato, ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *