mercoledì , 23 agosto 2017
Home / Economia e Fisco / Che cos’è la gestione patrimoniale?
gestione patrimoniale

Che cos’è la gestione patrimoniale?

Quando parliamo di gestione patrimoniale ci riferiamo alla licenza data ad un intermediario finanziario, nella gestione del proprio patrimonio. Il fine ultimo di questo processo è quello di ottenere guadagni, basati sugli interessi, rimanendo entro limiti di investimento e rischio debitamente accordati.

La gestione patrimoniale è un servizio personalizzato in cui diamo la nostra fiducia a un soggetto terzo, le somme liquide depositate andranno così all’interno di un c/c intestato a noi, con una gestione da parte dell’intermediario.

L’autorità del gestore sul fondo può essere sia decisa con preventivo accordo con il cliente che senza preventivo accordo, generalmente la forma più diffusa è quella senza preventivo accordo, elemento che va a creare non pochi grattacapi a chi decide di usufruire di questo tipo di servizio.

Fondi comuni di investimento e gestione

La forma più diffusa di questo tipo di gestione, sono i fondi comuni. Per fondi comuni intendiamo quei fondi a cui è possibile accedere attraverso il versamento di somme anche molto basse. In questo tipo di realtà finanziaria, un grande numero di risparmiatori entra a far parte di un fondo. Quest’ultimo è nelle mani di un intermediario che ne prende il totale controllo, acquistando a vendendo a sua discrezione, nel tentativo di massimizzare i guadagni.

I problemi che si presentano in queste realtà sono però spesso legati al rischio e allo scarso rendimento. I fondi comuni soffrono infatti di una generale situazione di “mani legate” del gestore, senza dimenticare i costi di questa gestione: il gestore infatti incassa una data somma per la gestione, percentuale che tende a diminuire poi i guadagni già decurtati di tassazione e percentuali varie.

L’altro punto, come già detto, è il rischio; affidare i propri risparmi a un fondo non significa guadagnare e non correre alcun rischio, anzi, è tranquillamente possibile perdere il proprio denaro investito a causa di una cattiva o sfortunata gestione.

Che fare?

Quando parliamo di investimento e di gestione patrimoniale, la cosa migliore è affidarsi a qualcuno di assolutamente fidato o, in alternativa gestire per conto proprio, ascoltando magari qualche consulente esperto rigorosamente indipendente.

La gestione patrimoniale infatti, sia in forma privata che attraverso fondi comuni, risulta un prodotto non troppo valido, soprattutto per i costi di gestione, dovuti, visto che stiamo richiedendo un servizio, ma che tendono a consumare qualsiasi sforzo di rendita, finendo per lasciarci le briciole se siamo fortunati, le perdite se siamo invece un po’ più sfortunati.

Check Also

prescrizione multe

Prescrizione multe automobilistiche: tutto quello che c’è da sapere

Ciascun automobilista va incontro a sanzioni tutte le volte che eccede nei limiti di velocità, ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *