Le calandre a 3 rulli e quelle a 4 rulli: caratteristiche e differenze | AllNewz.it
mercoledì , 12 dicembre 2018
Home / Lavoro / Le calandre a 3 rulli e quelle a 4 rulli: caratteristiche e differenze
macchinari

Le calandre a 3 rulli e quelle a 4 rulli: caratteristiche e differenze

Tra i numerosi esempi di calandre che si possono trovare in commercio, quelle a 4 rulli sono concepite per poter essere impiegate per la lavorazione di lamiere di alluminio, di acciaio o di acciaio inox di piccole e medie dimensioni quando si ha la necessità di realizzare virole in automatico di spessori differenti. Le variabili che devono essere prese in considerazione sono numerose: per esempio, la presenza o meno di assi interpolati, ma anche la disponibilità o meno della gestione a controllo numerico. Il rullo superiore entra in azione per effetto di un motore idraulico che è accoppiato con un riduttore planetario, ed è idraulico anche il posizionamento dei rulli laterali di piega e di quello inferiore pressore. Non solo: perfino lo sgancio del rullo superiore è idraulico, e questo aspetto – insieme con la lubrificazione centralizzata – garantisce una minore usura nel corso del tempo.

La tecnologia che contraddistingue le calandre a 4 rulli è molto avanzata e in costante evoluzione: dai rulli rettificati e lucidati al supporto verticale idraulico, dall’espulsore idraulico alla possibilità di cambiare il rullo superiore quando si ha l’esigenza di eseguire diametri ridotti, nessun dettaglio viene lasciato al caso, e ogni particolare viene curato per garantire una resa ottimale.

Anche le calandre a 3 rulli, comunque, possono essere impiegate per le lavorazioni di lamiere di alluminio e di acciaio inox, specialmente se di grane spessore. La produzione riguarda pezzi multiraggio o pezzi cilindrici. La disponibilità di due differenti velocità di lavoro e la presenza di una consolle separata con i programmi centralizzati sono alcune delle caratteristiche che si possono riscontrare in strumenti di questo tipo, a loro volta basati su un funzionamento idraulico che contraddistingue tutti i movimenti dei rulli. Questi ultimi possono essere realizzati in acciaio al carbonio forgiato e temperato.

Nel corso degli ultimi anni, il settore della calandratura ha conosciuto un rapido sviluppo, soprattutto grazie alla dotazione dei macchinari che si è arricchita di computer di bordo, per merito dei quali le lavorazioni sono state automatizzate. Anche l’introduzione della calandra a 4 rulli è una novità piuttosto recente, che è andata ad affiancarsi al modello precedente a 3 rulli rispetto al quale si distingue per una maggiore versatilità e per un numero più elevato di opportunità di utilizzo e di applicazioni a cui può essere destinata. Imcar è una delle aziende che propongono, nel proprio catalogo, calandre a 4 rulli: soluzioni caratterizzate da tecnologie all’avanguardia e sempre efficaci.

Check Also

efax

Fax online: è possibile inviarlo anche da cellulare?

I nostri smartphone sono diventati praticamente indispensabili. Grazie a loro, infatti, restiamo in contatto con i nostri ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *