3 metodi per svegliarsi pieni di energia | AllNewz.it
martedì , 23 ottobre 2018
Home / Salute / 3 metodi per svegliarsi pieni di energia
svegliarsi la mattina

3 metodi per svegliarsi pieni di energia

Alzarsi dal letto, si sa, è molto faticoso. Capitano giorni in cui interrompere il riposo è una vera e propria lotta. Svegliarsi carichi di energia tuttavia non è un’impresa impossibile, basta adottare piccoli accorgimenti che assicureranno un risveglio al top.

Risvegliare il cervello dal sonno

Ma come fa il cervello a passare dal sonno alla veglia? Il segreto sta nel liquido cefalorachidiano, un fluido che circonda le cellule del sistema nervoso. Un recente studio ha dimostrato che a provocare l’attivazione dei neuroni é il cambiamento di concentrazione di alcuni ioni presenti in questo liquido. Esiste infatti un collegamento tra gli ioni calcio, potassio e magnesio la cui concentrazione diminuisce durante il sonno e aumenta al risveglio. Il cervello è una macchina intelligente e va alimentata con cura per ottenere i massimi risultati. Ecco perchè è giusto garantire i grassi, le proteine e le fibre essenziali per ripristinare il corretto funzionamento cerebrale.

Prima regola quindi per iniziare al meglio la giornata è coccolarsi con una sana colazione. Da prediligere le uova strapazzate, accompagnandole dall’avocado, il pane tostato e lo yogurt con la frutta. Questi cibi rappresenteranno il carburante che stimolerà l’organismo, ricaricando il metabolismo. Un sano esercizio fisico di primo mattino aiuta a scrollarsi di dosso l’intorpidimento notturno, riattivando i muscoli in modo naturale. Chi ha più tempo a disposizione, potrà optare per l’idea di fare jogging all’aria aperta, rigenerandosi e ritemprandosi.

Metodi per un risveglio sano

Per garantire un sonno ottimale è opportuno praticare piccoli gesti la sera prima, rituali che assicureranno un risveglio attento. Bere un bicchiere d’acqua prima di andare a dormire idrata il corpo durante il riposo, accelerando il metabolismo e conciliando il sonno. Al mattino, questo rituale è da ripetere per reidratarsi e allontanare la sonnolenza provocata dalla disidratazione.

Buona regola è addormentarsi e risvegliarsi più o meno alla stessa ora, regolando il proprio orologio biologico e ricavando notevole energia. Tenere le tende aperte fa sì che entri la luce solare, conciliando un risveglio rilassante e naturale. La luce del sole infatti aumentando d’intensità in modo graduale, è in grado di stimolare la serotonina, l’ormone del buonumore, garantendo un risveglio felice. Una buona meditazione al risveglio poi favorisce la concentrazione e aiuta ad acquistare più consapevolezza di sé, incentivando la produttività durante tutta la giornata.

Risveglio con o senza caffè?

La maggior parte delle persone collega il caffè a una sferzata di energia per risvegliarsi al mattino e affrontare la giornata con una nuova carica. Non sempre è così. Come afferma infatti il sito spossatezza.eu, il caffè è un potente stimolante che istiga il sistema nervoso, agendo come l’adrenalina, l’ormone dello stress. Se da un lato il nostro organismo appare più sveglio istantaneamente, è bene sapere che il caffè provoca assuefazione. Basta evitare di bere qualche tazza per andare in crisi d’astinenza, somatizzando con eccessiva irritabilità, ansia, tremore e insonnia.

Appena svegli, è possibile sostituire il caffè bevendo una sana tisana alla menta piperita che rinfresca ed energizza l’organismo, senza utilizzare la caffeina. Se poi il rituale del caffè risulta una necessità, è consigliabile assumere non più di 3 tazzine al giorno.

Check Also

aria condizionata

L’aria condizionata fa male?

Aria condizionata, benedizione o maledizione? E’ da tempo una soluzione che divide le opinioni. Infatti ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *