Allergie e intolleranze | AllNewz.it
giovedì , 20 settembre 2018
Home / Salute / Allergie e intolleranze
allergia

Allergie e intolleranze

Solitamente il caos tra allergia ed intolleranze esiste prima di tutto nel settore alimentare.
Con tutto che rappresentano due esternazioni di malessere ad uno specifico elemento (come per esempio un tipo di cibo), sorgono da vari apparati corporali e si manifestano con sintomi differenti.

Mentre per quanto riguarda le allergie entra in campo il “sistema immunitario“, per quanto concerne le intolleranze entra in azione il “sistema digerente“.
Genericamente si potrebbe affermare che le intolleranze non sono gravi come le allergie, ma è necessario prender tale dichiarazione con le dovute accortezze.

Con il termine allergia si definisce qualsiasi tipo di risposta immunitaria, caratterizzata da alterata attività o da disgregazione. Alcune di tali affezioni possono essere principalmente la conseguenza all’inalazione oppure all’ingestione di antigeni comunemente presenti nell’ambiente. Questi possono manifestarsi a breve distanza (pochi minuti) e son noti come reazioni da ipersensibilità immediata.
Poi ci sono quelle con reazioni ad effetto tardivo che tendono alla cronicizzazione.
In tutte le forme di allergia un unico denominatore patogenetico riguarda le immunoglobuline di classe “IGE”.
Nell’ambito delle malattie allergiche possiamo trovare: la rinopatia allergica; la congiuntivite allergica; l’asma bronchiale; l’allergia di tipo gastrointestinale e la dermatite atopica.

Poi ci sono le allergie dovute dall’assunzione di un farmaco in particolare o da veleno di insetti. Queste tipologie possono provocare delle vere e proprie anafilassi.

Gli allergeni da inalazione più comuni sono: il polline; gli acari della polvere; i derivati come il pelo di animali come il cane ed il gatto.
Gli allergeni da ingestione invece sono: il latte ed i derivati; il frumento; le uova; il pesce; le noci ed i semi.
La terapia farmacologica che generalmente viene applicata nei pazienti sintomatici sono antistaminici e cortisonici.
Nei casi più gravi attualmente viene adoperata l’immunoterapia, cioé viene inoculato l’allergene come se fosse un vaccino, in modo da fare abituare il sistema immunitario.

L’intolleranza alimentare è il risultato di un’abnorme risposta all’ingestione di alimenti, ma pure a disordini metabolici.
I principali allergeni da ingestione sono:le proteine del latte; le uova; gli arachidi; la soia ed i gamberetti. I sintomi possono interessare la cute o l’apparato respiratorio.
Le manifestazioni gastrointestinali sono costituite dalla nausea; dal vomito; da dolori addominali;da flatulenze e da diarrea.
Queste esternazioni iniziano a scaturire dopo 30/120 minuti dall’ingestione dell’alimento in questione.
I test riguardano le prove allergiche cutanee e la relativa ricerca di “IGE” sieriche.
La terapia è eliminare prima di tutto dalla propria dieta gli alimenti responsabili per poi curare le manifestazioni.

Check Also

aria condizionata

L’aria condizionata fa male?

Aria condizionata, benedizione o maledizione? E’ da tempo una soluzione che divide le opinioni. Infatti ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *