L'aria condizionata fa male? | AllNewz.it
martedì , 18 dicembre 2018
Home / Salute / L’aria condizionata fa male?
aria condizionata

L’aria condizionata fa male?

Aria condizionata, benedizione o maledizione? E’ da tempo una soluzione che divide le opinioni. Infatti da una parte c’è chi sostiene che senza non si può vivere d’estate, soprattutto a certe latitudini, altri invece che sia la causa di ogni malanno. Per sedare la discussione basta capire come utilizzarla nel modo corretto senza che diventi un danno per la nostra salute oltre che per il portafoglio. Ovviamente l’aria condizionata è essenziale soprattutto in certi ambienti pubblici come ospedali e uffici lavorativi.

Il primo pericolo sta nei cambiamenti repentini di temperatura, i così detti sbalzi termici. Questi infatti sono la prima causa dei malanni per il nostro organismo. Il consiglio è quello di non superare generalmente i 6 o 7 gradi di differenza tra temperatura esterna ed interna e anche se, in quelle giornate afose di agosto con 40 gradi fuori non è il caso di mettere il condizionatore a 33 gradi ma almeno di non scendere al di sotto dei 27 gradi.

Un altro consiglio per il buon utilizzo dell’aria condizionata è quello di non puntarla direttamente su di sé, e di dare comunque al proprio organismo il tempo di adeguarsi al clima dell’ambiente refrigerato senza cercare direttamente il getto del condizionatore, posizionandoci sotto.

Un problema da non sottovalutare è quello di sottoporre gli apparecchi ad una giusta manutenzione periodica in particolare la pulizia dei filtri che si riempiono di polvere e sporcizia che inevitabilmente viene nebulizzata nell’aria che respiriamo. Se non correttamente puliti i filtri diventano un covo di agenti patogeni, germi e allergeni, molto pericolosi per i soggetti predisposti. Uno dei batteri maggiormente diffusi e che si manifestano per mancata manutenzione dei condizionatori è senza dubbio la Legionella, uno dei più pericolosi che si annidano tra i filtri.

I disturbi più frequentemente generati da un cattivo uso dell’aria condizionata sono la tosse e il mal di gola. I primi shock termici portano anche ad eventuali dolori reumatici come torcicollo, cervicale, dolori osteoarticolari, muscolari e mal di testa. Da non sottovalutare anche i problemi intestinali dovuti al raffreddamento repentino della pancia con diarrea e crampi. Questo accade poiché il rapido raffreddamento della parte determina un restringimento dei vasi sanguigni che portano ad uno scorretto irroramento del sangue in quei punti vitali. Un altra patologia è l’irritazione degli occhi e otturazione delle vie nasali molto più sensibile sui soggetti allergici.

Questi disturbi si possono tuttavia prevenire come detto prima tramite una periodica pulizia, sia per quanto riguarda quelli domestici che quelli delle automobili. Molte persone sottovalutano l’importanza del filtro abitacolo nella loro vettura, non acquistandolo nel momento del tagliando. Ricordate che è il filtro più importante perché si occupa dell’aria che respirate e ne va della vostra salute!

Check Also

the matcha

The matcha: proprietà e benefici

Bere the è una tradizione tipicamente inglese, ma negli ultimi tempi, visto i benefici che ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *