Sigarette elettroniche: le abitudini degli italiani | AllNewz.it
mercoledì , 23 maggio 2018
Home / Salute / Sigarette elettroniche: le abitudini degli italiani
Sigarette elettroniche

Sigarette elettroniche: le abitudini degli italiani

Sigarette elettroniche sì, sigarette elettroniche no. Sembra essere ancora questo il domandone dei fumatori che vedono in questo metodo una possibile soluzione per smettere definitivamente con il fumo. Del resto le e-cig sono state ideate proprio per ridurre il consumo di tabacchi lavorati, quindi quelli di sigarette, sigari e pipe, elementi indispensabili per chi non può fare a meno di fumare.

In fatto di pareri di esperti non è semplice dare un dato definitivo perché è una realtà ancora molto nebulosa, che non sembra riuscire a raggiungere una soluzione chiara e definitiva, almeno in questo momento storico. Ciò che è certo è che oggi gli italiani che fanno uso di sigarette elettroniche sono 1,3 milioni e sembrano non stancarsi di questa realtà alternativa alla tradizionale sigaretta. Saranno gli studi a dare risposte definitive e utili alla causa, quando saranno in accordo.

10

Sigarette elettroniche e italiani

Che gli italiani siano dei grandi fumatori lo confermano i dati che si hanno a disposizione. Sembra che si tratti di 11 milioni con il 65% che ha tentato di smettere in tutti i modi senza riuscirci. Per quanto riguarda la sigaretta elettronica Milano, per fare un esempio, rappresenta un’ottima piazza considerato che qui i fumatori di tabacco sono ancora uno su cinque. Così come in quasi tutte le altre città italiane.

I consumatori di e-cig vengono chiamati svapatori, nome che deriva proprio dal meccanismo del prodotto. Precisamente le sigarette elettroniche sono un dispositivo a batteria che fornisce nicotina in dosi minime per via inalatoria attraverso una soluzione nebulizzata.

Nicotina in dosi minime significa che la quantità deve essere compresa tra 0 e 20 mg/ml, chiaramente il dato deve essere precisamente riportato sulla scatola.

Non è un segreto che in Italia la sigaretta elettronica sia diventata da subito protagonista della scena e lo è stata per molto tempo perché gli studi di settore erano tutti in accordo nel dire che rappresentava l’alternativa meno nociva al tabacco. Oggi per quanto riguarda i pareri qualcosa è cambiato perché le voci degli esperti sembrano essere discordanti, ma non essendoci un dato definitivo che chiarisca questo scenario, gli italiani ne fanno ancora largo uso. In Italia, infatti, non sembra essere cambiata l’abitudine relativa all’utilizzo di e-cig, la cui funzione primaria è ancora quella di limitare il fumo di tabacco sia di quello contenuto nelle sigarette tradizionali che di quello contenuto in altri prodotti come pipe e sigari.

Sigarette elettroniche: dove si acquistano?

Nel 2003, quando la sigaretta elettronica entrò in commercio in ogni città erano presenti numerosi punti vendita, ma la modalità on line ancora non esisteva, o almeno era davvero minima. Oggi lo scenario è completamente cambiato e gli e-shop hanno superato di gran lunga il metodo di acquisti tradizionale, ma non solo, sono anche i preferiti dai consumatori perché permettono acquisti senza perdite di tempo e direttamente da casa, senza contare la possibilità di usufruire di promozioni sia per quanto riguarda la sigaretta elettronica che i suoi numerosi e diversi accessori.

Check Also

sigaretta elettronica

Sigaretta elettronica: non crea dipendenza

Da molti anni ormai le sigarette elettroniche sono ampiamente disponibili anche nel nostro Paese. Per ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *