venerdì , 21 luglio 2017
Home / Tempo libero / Il magico potere del riordino: il metodo konmari
disordine

Il magico potere del riordino: il metodo konmari

Tenere in ordine la casa è un desiderio comune a tutti ma i risultati che si ottengono non sempre sono soddisfacenti. Questo non significa essere disordinati ma forse non si utilizza un metodo valido ed efficace per mettere in ordine.
Da qualche anno è esploso il metodo konmari, una sistema che evidenzia come anche la componente psicologica possa avere il suo peso nell’attività di riordino domestico. Nel libro il magico potere del riordino vengono esposti degli esempi molto pratici da poter seguire per riuscire ad avere una casa ordinata. L’ottimizzazione del tempo è il principale scopo di questo metodo nel senso che avere un certo ordina rende più agevole le pulizie e consente di avere un’idea chiara su dove si trovano le cose, senza perdere tempo nel cercare di ricordare dove le abbiamo ficcate.
Uno dei primi passi suggeriti nel libro è quello di riuscire a visualizzare lo stile da adottare valutando le emozioni percepite.
Altro passo è ordinare per categorie e non per ambienti. Questo cosa significa che non vado in cucina e aggiusto tutto in quello spazio ma bensì decido di ordinare tutti i bicchieri e quindi tirerò fuori tutto per poi decidere quale tenere e quale invece buttare via.
Per l’abbigliamento è importante non conservare vestiti da casa, certo si può essere amanti della comodità, di uno stile casual, ma questo non significa indossare tutoni enormi, bisogna scegliere uno stile adeguato, che al contempo risulti comodo e gradevole e in linea con il tipo di persona che vi siete prefissati di diventare. Momento delicatissimo dopo aver affrontato l’armadio è sicuramente il confronto con carte e libri. Istintivamente siamo portati a conservare tutto quello che per noi costituisce un ricordo. Questa tendenza determina un accumulo di oggetti spesso inutili. Dispense universitarie, vecchi libri, appunti, biglietti dei concerti, non fanno altro che occupare spazio e creare disordine. Il libro suggerisce di conservare al massimo un solo articolo per categoria cercando un confronto psicologico con ciò che quell’oggetto significa per noi. Con il metodo konmari i risultati attesi sono decisamente soddisfatti in quanto la casa è più ordinata ma lo è anche la nostra vita in generale.
Questo perché accade?
Perché questa tecnica spinge le persone non solo ad eliminare oggetti caricati di sentimenti sopravvalutati ma inevitabilmente chiede a chi lo mette in pratica di indagare in se stesso e sulle relazioni che inconsciamente tessiamo con gli oggetti che possediamo.
Il metodo konmari è semplice, facilmente attuabile, e determina condizioni di ordine davvero stupefacenti. Provare non costa nulla, cercate di trovare il vostro ordine con konmari.

Check Also

roma

Valuation day a Roma del 25 Febbraio

Il prossimo 25 febbraio 2017 Minerva Auctions offre alla sua città la possibilità di far ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *