Come posizionare un sito web su Google | AllNewz.it
giovedì , 20 settembre 2018
Home / Web e tecnologia / Come posizionare un sito web su Google: vediamo insieme quali sono i dettagli da tenere presente
seo su google

Come posizionare un sito web su Google: vediamo insieme quali sono i dettagli da tenere presente

Sul web e su tutti i motori di ricerca, se dovessimo cercare il modo più adeguato per posizionare siti web, troveremmo innumerevoli risultati. In questo caso, vediamo insieme quali sono i passaggi da seguire per far si che il nostro sito web abbia un buon posizionamento e una buona ottimizzazione, all’interno di motori di ricerca importanti come Google.

Questo tipo di lavoro all’interno dei motori di ricerca, viene effettuato dalle attività SEO, ovvero, quell’insieme di strategie che vanno ad aumentare la visibilità e gli accessi, in un determinato sito web, ottimizzandone la posizione all’interno delle pagine dei motori di ricerca. Sono pratiche che riguardano diversi aspetti del sito web, che vanno dal codice HTML, alla struttura del sito, alla gestione dei link, fino all’importanza del contenuti.

Come ho prima accennato, uno dei più importanti motori di ricerca sul quale dovremmo puntare per posizionare i nostri siti web, è Google,poichè al giorno d’oggi, rappresenta il motore di ricerca più utilizzato al mondo e che raggruppa al suo interno, le maggiori attività SEO; queste riguardano lo studio dell’algoritmo di Google e le relative azioni, al fine di rendere più visibili i siti web in base a quello che richiede questo stesso algoritmo.

I primi passi da seguire, per posizionare un sito web sul Google, saranno: creare un account Google Analytics, ottenendo così un codice di monitoraggio, che permetterà di verificare le proprietà del nostro sito web; iscriversi a Google Webmasters Tool e collegarvi al vostro sito web, cercando sempre di validarne la proprietà ed è questo, uno dei più efficaci strumenti per il posizionamento di un sito; verificato adeguatamente che il sito web che vorrete posizionare sia di vostra proprietà, essendo collegato con Google, quest’ultimo riuscirà con più facilità a trovarlo in mezzo ai tanti ed è successivamente indispensabile, inviare una site map ( una mappa del sito web, contenente html e informazioni utili) a Google.

Un’esaustiva guida al posizionamento su Google si trova qui: https://jfactor.it/. Altro passo fondamentale per far si che il nostro sito sia presente nelle ricerche che si effettuano tramite Google, bisogna fare attenzione a piccoli dettagli, che potrebbero compromettere l’avvenuto posizionamento, come ad esempio: alleggerire e ridimensionare le immagini (se presenti) inserite nel proprio sito web, poichè una maggiore pesantezza che le immagini posso provocare nel caricamento del sito, possono rallentare il reindirizzamento al sito stesso ( esistono numerosi programmi, che alleggeriscono le immagini all’interno dei siti internet); fare attenzione al tipo di contenuti presenti all’interno del sito web, perchè soprattutto se si vuole posizionare un sito web su Google, i siti privi di contenuti o che forniscono indicazioni e informazioni superficiali, saranno penalizzati da Google nel posizionamento e sarà data, invece, la precedenza ad altri siti con contenuti più vasti; osservare e controllare meticolosamente che all’interno del vostro sito web non siano presenti errori d’ortografia grossolani, errori di punteggiatura, oppure errori di sintassi, poichè potrebbe essere, questo, motivo per Google di penalizzazione (di conseguenza,infatti, Google potrebbe posizionare il vostro sito web non tra i migliori, abbassandone così, in maniera esponenziale, le probabilità di visualizzazione).

Inoltre, per far si che il vostro sito web si posizioni all’interno dei canali di ricerca di Google, al giorno d’oggi è ormai molto importante che questo sito web sia collegato (attraverso link appositi) ad un social network (o social media) il più rilevante possibile per il proprio business, accrescendo in questo modo, il numero di visualizzazioni e di conseguenza anche gli utenti, del vostro sito web.

Check Also

Assicurazione smartphone

Assicurazione smartphone: 5 buoni motivi per farla

Acquistare un nuovo prodotto significa anche volerlo mettere al sicuro da eventuali danni e ulteriori ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *